Ci sarebbero molte cose da dire sulla cura che oggi riserviamo alla nostra casa comune, ancora di più ci sarebbe da discutere su quella che non le riserviamo.

Il tema dei cambiamenti climatici, della sostenibilità, degli sprechi è davvero ampio, troppo vasto per pensare di avvicinarsi con un assetto tradizionale; è proprio nello stile di approccio che dobbiamo cominciare a mettere in atto quello che Papa Francesco ci consegna nella “Laudato si”: per comprendere al meglio la gravità del problema (e quindi per comprenderlo veramente), bisogna avvicinarsi a esso con una visione integrale ed integrata, che tenga conto di tutti gli aspetti della questione, ma soprattutto che tenga conto del fatto che tutto è collegato, che una cosa deriva dall’altra e al contempo ne è parte integrante; è questo il più grande insegnamento che il Pontefice ci dona nell’Enciclica.

La mostra raccoglie questa sfida, la sfida di riconoscere che esiste un problema, e cercare, nel modo che sia il più chiaro possibile, di darne una visione non completa (sarebbe impossibile) ma poliedrica, mostrando così le diverse facce con cui esso si manifesta. La mostra è solo l’inizio di uno studio, studio al quale è doveroso, per affrontarlo al meglio, approcciarsi con un’ottica processuale (quindi sempre pronta a sconvolgimenti e miglioramenti) che tenga conto della vastità del fenomeno e della sua proporzionale rilevanza.

Ufficio Pastorale Sociale e del Lavoro

ufficiolavoro@curia.bergamo.it
035 278206
Visita il sito

 

La mostra fa parte delle attività previste dal progetto “Dispensare” del bando Nuove economie di comunità di Fondazione Istituti Educativi di Bergamo.

Leave Your Comment

La Dispensa Sociale è un servizio di  Namasté soc. coop. sociale,  in collaborazione con Ridò OdV

Questo sito è stato realizzato da Why Not, con il contributo di Fondazione Istituti Educativi di Bergamo – Bando Nuove economie di comunità.

logo trasparente FIEB

nh